A.Mittal: Tar Lecce, 60 giorni per chiudere area a caldo

Ordinanza sindaco Taranto

(ANSA) – MILANO, 13 FEB – Il Tar di Lecce ha respinto i ricorsi proposti da ArcelorMittal e Ilva in As contro l’ordinanza numero 15 del 2020, firmata dal sindaco di Taranto Rinaldo Melucci, che imponeva ai gestori l’individuazione e il superamento delle criticità derivanti da fenomeni emissivi dello stabilimento siderurgico, disponendo, in difetto, la fermata dell’area a caldo. Il Collegio stabilisce 60 giorni dalla pubblicazione della sentenza, avvenuta oggi, perché gli impianti siderurgici ritenuti inquinanti siano spenti. ArcelorMittal Italia comunica che "promuoverà immediatamente appello presso il Consiglio di Stato". (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.