A Santa Teresa le residenze universitarie dell’Insubria

alt La nuova convenzione

Andranno all’Insubria i locali dell’ex convento di piazza Santa Teresa che dal 2003 ospita un trentina di studenti.
La gestione dei locali è affidata dall’inaugurazione a una cooperativa.
«Ieri, all’indomani della comunicazione da parte della Cidis di lasciare la gestione del collegio universitario di piazza Santa Teresa – ha spiegato l’assessore al Patrimonio, Marcello Iantorno – l’Insubria, da noi interpellata, ha manifestato il proprio interesse e impegno per garantire la continuità

del servizio».
La bozza della concessione da sottoporre al Senato Accademico dell’Università è già stata predisposta e verrà trasmessa nei prossimi giorni. «L’intesa c’è e Como continuerà ad avere una sede prestigiosa per gli studenti universitari» ha aggiunto Iantorno.
L’assessore ha illustrato ieri mattina in giunta l’atto di indirizzo per la predisposizione della nuova concessione.
«A seguito degli incontri avuti – aggiunge Iantorno – si è ipotizzata la sottoscrizione di un atto di concessione, gratuita, della durata di sei anni. L’affidamento della gestione, a soggetto qualificato, da parte dell’Università dell’Insubria, dovrà avere il gradimento del Comune di Como, che si riserva altresì l’utilizzo di 3-4 stanze a uso foresteria, nonché l’uso dell’atrio e di spazi comuni per iniziative di carattere culturale che contribuiranno a rafforzare i legami tra l’Università e la città».
«Il Collegio Santa Teresa sarà sempre più il Collegio per gli universitari italiani e stranieri di Como – ha commentato ancora l’assessore – che potranno così abitare e studiare nei prestigiosi alloggi sin da questo anno accademico».
La 17 stanze per gli studenti vennero ricavate nei circa 1000 metri quadrati in stato di abbandono da oltre 30 anni.

Nella foto:
Le residenze universitarie di piazza Santa Teresa sono state ricavate dai locali di un ex convento. Gli alloggi sono stati gestiti dieci anni da cooperative di servizi agli studenti

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.