A Valsolda la grande tela del pittore Paolo Pagani
Cultura e spettacoli

A Valsolda la grande tela del pittore Paolo Pagani

Il Museo Casa Pagani di Castello Valsolda ha presentato ufficialmente oggi  il quadro di Paolo Pagani Discesa al Limbo, tela di grandi dimensioni (cm. 232 x 348, nella foto) che è stata  data in comodato al museo lariano dall’amministrazione provinciale di Como.

È intervenuto il professor Andrea Spiriti dell’Università dell’Insubria, che ha affrontato, con una prospettiva inedita, l’iconografia dell’opera individuando tutti i personaggi rappresentati nel quadro, contestualizzandoli nella storia: dai progenitori a Cristo.

Da parte sua il direttore del museo Giorgio Mollisi, invece, ha affrontato il tema del rapporto fra la tela di Pagani e la volta di Castello, capolavoro barocco fra i più interessanti della Lombardia e testamento spirituale di Paolo Pagani nella chiesa in cui il pittore, attivo tra Seicento e Settecento, è stato battezzato. Giorgio Mollisi ha individuato riferimenti fra i personaggi rappresentati nel quadro con quelli della volta. La restauratrice Paola Villa, invece, ha parlato della conservazione e del restauro del quadro che, per la sua grandezza, è stato messo su rullo e trasportato al museo per essere poi intelaiato sul posto (non passava dalla porta).

Il museo di Valsolda ha dovuto rinnovare l’allestimento proprio per far posto alla grande tela di Pagani.

4 Agosto 2018

Info Autore

Lorenzo

Lorenzo Morandotti lmorandotti@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto