A Verona 300 soci acquistano cinema chiuso da 12 anni

E oggi

(ANSA) – VERONA, 05 FEB – In tempi di pandemia, che ha acuito la crisi delle sale cinematografiche, a Verona un’associazione si è lanciata in un progetto coraggioso e per certi versi romantico, acquistando un cinema chiuso da oltre 12 anni. E’ il Ri-Ciak (dal nome della vecchia sala, Ciak), nel quartiere di Veronetta, dove l’Associazione ViveVisioni Impresa Sociale ha siglato agli inizi di febbraio il preliminare per l’acquisizione dell’ex cinema e oggi, con le chiavi già in possesso, ha alzato simbolicamente le saracinesche della sala con l’obiettivo di realizzare un cinema di comunità. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.