Abbondino d’oro, in corsa anche Erone Onlus

Alberto Vannelli, primario di Chirurgia generale all’ospedale Valduce e presidente dell’associazione Erone Onlus

Abbondino d’Oro 2019, in corsa c’è anche Erone Onlus, associazione comasca nata da un’idea di Alberto Vannelli, chirurgo oncologo, primario di chirurgia dell’ospedale Valduce, e sua moglie Sara De Dosso, oncologo medico.

L’esperienza di Vannelli all’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano si è concretizzata con la creazione di un’associazione che supporta il cittadino nel delicato momento che va dalla diagnosi di tumore all’inizio del percorso terapeutico vero e proprio. Si tratta della prima esperienza di associazionismo italiana dedicata a tale scopo.

Come da regolamento, i consiglieri comunali membri dell’apposita commissione speciale hanno la facoltà di presentare altre candidature dopo quelle presentate dalla società civile. E così Antonella Patera e Sergio De Santis di Fratelli d’Italia hanno presentato la candidatura di Erone Onlus.
Da parte sua, nei giorni scorsi il consigliere Matteo Ferretti (Fratelli d’Italia), presidente della commissione 1 che dovrà decidere la terna degli Abbondini di quest’anno nella prossima riunione del 9 settembre, aveva proposto la candidatura del divo Usa George Clooney.

«L’Abbondino è meglio darlo a Erone, all’attore diamo le chiavi della città per promuovere il turismo lariano nel mondo» ha commentato ieri Vittorio Mottola, presidente dell’associazione “Ingegner Rossi” di Sagnigno e sostenitore del sodalizio di Vannelli. Annota De Santis: «Erone merita l’Abbondino: sta facendo un’attività meritoria dal punto di vista medico e sociale».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.