Cronaca

Abitava a Merone l’operaio morto in Svizzera

Tragedia in un cantiere di Bellinzona
Si era da poco trasferito a Merone l’operaio originario della Valchiavenna morto nel primo pomeriggio di giovedì in un cantiere edile a Bellinzona. Per cause che la polizia ticinese dovrà stabilire, Simone Sigismondi, 30 anni, originario
di Samolaco, in provincia di Sondrio, è rimasto sepolto da alcuni metri cubi di detriti che si sono staccati dalla parete dello scavo, profondo circa 3 metri, in cui lo sfortunato giovane si trovava.
Subito sono scattati i soccorsi e sul luogo del drammatico infortunio sul lavoro sono giunti i vigili del fuoco elvetici e un’ambulanza della Croce Verde di Bellinzona, ma per il 30enne non c’è stato nulla da fare.
19 gennaio 2013

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto