Accoltellò il cugino dopo una lite: a giudizio per tentato omicidio

Tribunale di Como

La Procura, a firma del pm Antonia Pavan, ha chiesto al giudice dell’udienza preliminare il giudizio Immediato per il senegalese di 33 anni, residente a Carbonate, accusato di aver accoltellato il cugino 25enne la sera del 16 agosto. L’accusa è tentato omicidio e l’udienza è stata fissata per marzo.
Il cugino era stato ferito con una coltellata al costato al culmine di un litigio. Per quell’aggressione era stato denunciato il parente Kebe Mbaye (assistito dall’avvocato Davide Arcellaschi). Secondo quanto raccontato dal padre della vittima, i due avevano iniziato a discutere nella camera del figlio al punto da non poter essere separati. Il padre si era allontanato per chiedere aiuto e al ritorno aveva trovato il personale del 118 che medicava la coltellata al fianco del figlio. Un taglio profondo, che aveva comportato una lunga operazione per medicare la perforazione dello stomaco e del diaframma. Il coltello aveva una lama lunga 20 centimetri.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.