Accordo sicurezza integrata, Torino 1/a

Da Comune detrazioni ai privati che installano le telecamere

(ANSA) – TORINO, 9 DIC – Un "Accordo per la sicurezza integrata e lo sviluppo della città di Torino" è stato firmato, alla presenza del ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, dal prefetto Claudio Palomba, dalla sindaca Chiara Appendino, dall’assessore alla Sicurezza della Regione Piemonte Fabrizio Ricca, dall’arcivescovo, monsignor Cesare Nosiglia, dai presidenti delle Circoscrizioni e dai rappresentanti degli Enti del territorio. Presente anche il capo della polizia Franco Gabrielli. Il protocollo, primo in Italia, ha una durata di due anni ed è composto da 25 punti. Centrale il potenziamento dell’illuminazione, il rafforzamento della prevenzione e del controllo del territorio con video sorveglianza e detrazioni, da parte del Comune, in favore di privati e associazioni che si dotano di telecamere. Nelle circoscrizioni verranno istituiti tavoli di osservazione per individuare le aree più critiche. L’accordo prevede anche tavoli anticrisi, misure per anziani e di contrasto a violenza sulle donne e disagio minorile.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.