Accusa di molestie a una bambina di 11 anni: l’arrestato è il vicino di casa della nonna

La questura di Como

La questura di Como La questura di Como

Avrebbe riservato attenzioni morbose alla nipotina della vicina di casa, quando la piccola – che all’epoca dei fatti aveva 11 anni – era stata affidata dai genitori alla nonna. Attenzioni che andavano oltre il lecito, secondo quanto sostenuto dalla squadra Mobile di Como e della Procura che ha chiesto e ottenuto dal giudice una ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari.

Nei guai è finito un 69enne di Como, chiamato a rispondere all’accusa di molestie nei confronti della bambina. Massaggi, anche nelle parti intime, e foto alla ragazzina mentre faceva ginnastica – vestita – ma focalizzate sempre sulle parti intime, sono finite nel fascicolo ora nelle mani dell’accusa.

La vicenda è emersa grazie alla segnalazione di un consultorio famigliare avvenuta a inizio giugno del 2017. I due genitori avevano notato che da sei mesi la figlia, oggi 14 enne, soffriva di attacchi di panico e si sono rivolti a professionisti. Scavando nel trascorso della piccola è poi emersa la figura ambigua del vicino di casa della nonna, che si era offerto di aiutare la famiglia nella gestione della ragazzina.

Il sospettato ha subito nelle scorse settimane anche una perquisizione, con l’acquisizione di pc e supporti informatici che contenevano le fotografie della ragazzina. Sarebbero state captate dagli investigatori della Mobile, anche delle conversazioni. Tutti elementi che hanno convinto il giudice a firmare l’ordinanza di custodia ai domiciliari.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.