Acqua inquinata, tuffi vietati a Gravedona

grave345Tuffi vietati a Gravedona – nella foto il molo della località sulle rive del Lario – per un’improvvisa impennata della presenza di batteri fecali nell’acqua. Ancora da chiarire il motivo dell’anomalia dei valori, ma il sindaco Fiorenzo Bongiasca ha firmato un’ordinanza per bloccare la balneazione in attesa di nuove verifiche. 

Nel dettaglio, i valori anomali sono quelli dei batteri escherichiacoli e enterococchi, che da una valore prossimo allo zero sono cresciuti all’improvviso rispettivamente a oltre 2mila e oltre 500. I valori risultano sopra i limiti massimi previsti per garantire la sicurezza dei bagnanti e la balneabilità è stata temporaneamente sospesa.
L’Asl ha già disposto però nuovi controlli per verificare la situazione.
«Speriamo di poter revocare il provvedimento in tempi rapidi» è l’auspicio del sindaco Fiorenzo Bongiasca.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.