Ad Albese arriva la “cura della bambola”

Contro le demenze
(a.cam.) Una terapia innovativa, “della bambola”, per aiutare gli anziani con disturbi comportamentali. La tecnica sarà presentata a Villa San Benedetto Menni, ad Albese con Cassano, da Ivo Cilesi, pedagogista, psicopedagogista e musicoterapeuta.
Il professionista illustrerà la tecnica in due incontri in programma martedì 5 e lunedì 11 febbraio, dalle 20 alle 22, nella struttura di Albese. Il trattamento, non farmacologico, è utile per la cura dei problemi comportamentali nelle demenze.
«La “terapia della bambola” – spiegano gli organizzatori delle serate – è un trattamento che si basa sul ricorso a una bambola con caratteristiche particolari di peso, posizione delle braccia e delle gambe, dimensioni e tratti somatici, che favoriscono la diminuzione dei disturbi comportamentali nell’anziano».
«Tramite l’accudimento – continuano gli organizzatori – il paziente attiva relazioni tattili e di “maternage” che favoriscono la gestione e la diminuzione dei disturbi del comportamento come l’agitazione, l’aggressività, l’apatia e il comportamento motorio non adeguato. Le terapie non farmacologiche sono applicate in diversi ambiti con efficacia ormai riconosciuta a livello scientifico e con risultati davvero concreti».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.