Cronaca

Adesso è scontro aperto sul significato delle regole

Il dariosauro
Un timbro può uccidere la democrazia. Lo sostiene Roberto Formigoni, che è alle prese con una situazione assolutamente inedita. Rischia, il governatore, di restare fuori dalla competizione elettorale di fine marzo. Perché le firme in calce al suo “listino” sono state raccolte senza seguire alla lettera le regole stabilite dalle normative in materia di elezioni.
Lo scontro politico si sta facendo rovente. Da un lato c’è chi sostiene – il centrodestra – che la volontà popolare non possa essere mortificata da un rispetto rigido fino all’inverosimile della legge. Che insomma, la stessa legge vada «interpretata» riconoscendo le reali intenzioni dei cittadini.
Dall’altro lato – quello delle opposizioni – si insiste sul significato delle regole. Sul fatto cioè che il quadro di principi formali entro il quale ci si muove abbia anche un valore sostanziale. In quanto disegnato a garanzia di tutti.
Siamo di fronte a una realtà paradossale. Sono vere entrambe le affermazioni, apparentemente contraddittorie tra loro.
È vero che le elezioni senza il centrodestra sarebbero sostanzialmente finte. Un’assurdità politica. È altrettanto vero che il mancato rispetto delle procedure deve essere sanzionato.
Anche perché quelle stesse procedure sono state seguite alla lettera dagli altri contendenti, che a questo punto ne pretendono la piena e rigorosa applicazione.
Di questo parliamo stasera, in diretta su Etv, a partire dalle 20.30. Per discutere della pericolosa implosione che rischia di sconquassare la realtà politica lombarda.
dariosauro@espansionetv.it

4 marzo 2010

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
settembre: 2018
L M M G V S D
« Ago    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto