Affitti brevi, la marcia in più del Lario

MARKETING TERRITORIALE AL VILLA FLORI
Il Lario si conferma meta turistica rilevante con 1,2 milioni di visitatori nel 2011, di cui due terzi stranieri. Cresce il mercato degli affitti brevi (case e residence) pari al 10% delle presenze. Primi per arrivi i tedeschi (21,7%), seguiti da francesi (11,06%) e svizzeri (8,18%). Tra i turisti “emergenti” a far la parte del leone russi e cinesi, con rispettivamente +54,7% e +37,2% arrivi rispetto al 2010. Se ne parlerà martedì 15 maggio alle 16 all’Hotel Villa Flori di Como, in un convegno a ingresso libero a cura di HomeLtd (www.homeltd.com), società di servizi per il turismo. Secondo i dati raccolti, sul Lario nel 2010 più del 10% dei turisti ha soggiornato in residence e case vacanza. Complessivamente sulle due sponde lariane, quella lecchese e quella comasca, nel 2010 si sono contati 23mila arrivi in case vacanza e 80mila in residenze turistico-alberghiere. Strutture in cui la permanenza media è molto superiore rispetto a quella negli hotel, cinque giorni contro 2,5.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.