Afghanistan: uccisi 40 agenti sicurezza

Escalation di attacchi nelle ultime due settimane

(ANSA) – KABUL, 1 GEN – Capodanno di sangue in Afghanistan, dove nel primo giorno del 2020 i talebani hanno attaccato le forze di sicurezza nelle regioni settentrionali di Balkh e Takhar, Kunduz e Helmand meridionale, uccidendo oltre 40 agenti. Ajmal Faiz, capo della polizia della provincia di Balkh, ha dichiarato che i talebani hanno attaccato un posto di sicurezza dell’autostrada nell’area di Alam Khail. "Sei membri del personale di sicurezza autostradale e due poliziotti locali sono stati uccisi in un attacco talebano, altre tre sono rimaste ferite", ha aggiunto il capo della polizia. Un ufficiale e sei soldati dell’esercito nazionale afghano – hanno confermato fonti militari – sono stati uccisi in un attacco nel distretto di Darqad nella provincia di Takhar. Nel distretto di Dasht-e-Archi 12 agenti di sicurezza (24 secondo i talebani) sarebbero stati uccisi in un’imboscata. Altri 12 in un’esplosione nel distretto di Girishk nella provincia di Hekmand, in un’escalation di attacchi nelle ultime due settimane.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.