Aggredito e rapinato nel sottopassaggio della stazione

alt Il giovane è finito in ospedale
Brutta avventura ieri pomeriggio a Cadorago per un 27enne di Como
Brutta avventura, che si è conclusa al pronto soccorso dell’ospedale Sant’Anna di San Fermo della Battaglia, per un 27enne residente a Como che ieri pomeriggio si trovava nei pressi della stazione delle Ferrovie Nord in quel di Cadorago.
Il ragazzo, mentre percorreva il sottopassaggio, sarebbe stato aggredito a sorpresa e rapinato – pare da più uomini – il tutto per un bottino misero quantificato in circa 25 euro.
L’episodio violento è ora al vaglio dei carabinieri della stazione

di Lomazzo e del nucleo operativo della compagnia di Cantù.
Molti punti sono ancora da capire e da chiarire, come ad esempio il numero delle persone che avrebbero aggredito la vittima e pure le modalità del pestaggio. Il ferito avrebbe infatti riferito di essere stato colpito con il calcio di una pistola alla testa e al volto, e con una bottiglia al torace.
L’aggressione alle 14.40 di ieri pomeriggio, come detto, nel sottopassaggio della stazione di Cadorago. Il giovane, un 27enne residente a Como, è stato avvicinato e colpito alla testa e all’addome, prima di essere rapinato di quanto aveva, ovvero di pochi euro. Sul posto sono arrivati i medici del 118 che hanno soccorso il ferito trasportandolo in ospedale a San Fermo.
Qui il pronto soccorso avrebbe riscontrato contusioni in diverse parti del corpo e pure un trauma cranico.
Il ragazzo non era comunque in gravi condizioni, nonostante in un primo momento fosse giallo il codice di intervento.
Ora sull’aggressione stanno indagando i carabinieri della compagnia di Cantù che, dopo aver sentito la vittima, stanno cercando di risalire ai responsabili dell’accaduto.
Il bottino di tanta violenza sarebbe risibile, quantificato appunto in circa 25 euro.

M.Pv.

Nella foto:
Il sottopassaggio della stazione di Cadorago dove è avvenuta la rapina (foto Dps)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.