Aggressioni in ospedale, 165 casi in un anno

Marco Onofri

Ieri summit al Sant’Anna per la prevenzione

Aggressioni ed episodi di violenza negli ospedali, la maggior parte si verifica in Pronto soccorso e in Psichiatria. Nel primo semestre del 2018 nell’Asst Lariana si sono verificati 165 episodi di violenza: 87 in Pronto soccorso, 53 in Psichiatria, il resto in altri reparti o servizi. Dalla minaccia fino all’aggressione fisica.

Di prevenzione delle aggressioni nelle aziende sanitarie si è discusso ieri mattina all’ospedale Sant’Anna di San Fermo della Battaglia il cui auditorium ha ospitato il convegno Rispettiamoci! Prevenzione delle aggressioni nelle aziende sanitarie dell’Insubria, che era organizzato da Asst Lariana. Il personale dell’Ats dell’Insubria e delle Asst dei territori di Como e Varese ha presentato le misure messe in atto per contrastare il fenomeno.

«Abbiamo formato delle persone – ha detto il direttore generale dell’Asst lariana Marco Onofri – che svolgeranno questo compito affiancando i nostri operatori sanitari in servizio per aiutare l’utenza sia nel Pronto soccorso di Cantù che a San Fermo, ci avvarremo di due associazioni differenti, l’associazione A.ma.te e il Cisom legato ai Cavalieri di Malta».
Da rimarcare anche la posizione polemica del sindacato che chiede da tempo più sicurezza sul posto di lavoro: «Abbiamo chiesto consulenti psicologici e legali che affianchino il personale in caso di aggressione. Ma lamentiamo lo scarso dialogo con la Regione su questi temi», ha detto Massimo Coppia, coordinatore della Rsu.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.