Cultura e spettacoli

Agostino Ferrari, un quarto di secolo in scena

A Palazzo Lombardia In via Galvani una rassegna dei momenti pittorici più significativi del maestro
La pittura come segno e come ritmo. Sono questi gli elementi essenziali che caratterizzano le 25 opere (di cui 5 di grandi dimensioni) in mostra a Milano nella sede di Regione Lombardia, realizzate da Agostino Ferrari, milanese classe 1938. Agli ultimi 25 anni della produzione artistica del maestro dell’astrattismo è dedicata l’antologica dal titolo Segno: frammenti di un percorso, allestita presso lo spazio espositivo di Palazzo Lombardia (nella foto) fino al 22 febbraio e curata dall’autore assieme a Martina Corgnati (apertura dal lunedì al sabato, dalle 14 alle 18, ingresso libero, da via Galvani 27). È una rassegna dei momenti pittorici più significativi del percorso artistico di Ferrari: dalle prime ricerche sul segno alle opere del ciclo della Maternità fino ai cicli intitolati Oltre la soglia e Interno-Esterno. Il catalogo, edito da Skira, presenta anche un saggio del critico Ugo Volli.

31 gennaio 2013

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto