Ai primi di settembre la bonifica della Ticosa in consiglio comunale

Area ex Ticosa

Prima di parlare di qualsiasi progetto sull’ex Ticosa c’è da concludere la bonifica dell’area. Manca la “Cella 3”, circa 4.500 metri quadrati da via Grandi verso la Santarella. Il Comune di Como si è impegnato a concludere la bonifica, ma la scorsa primavera è scoppiata la grana degli errori nel bando. Ora, come spiega l’assessore all’Ambiente di Palazzo Cernezzi, Marco Galli, si deve attendere il passaggio in consiglio comunale della variazione di bilancio. L’appuntamento è per i primi giorni di settembre.

«Poi il dirigente del settore lancerà la gara», spiega Galli. Più o meno un mese fa la giunta aveva ridefinito l’impegno di spesa, oltre 5 milioni di euro per l’appalto. Atto che ora va formalmente inserito nell’avanzo di bilancio. Un procedimento che dovrebbe in teoria ridurre i tempi per assegnare i lavori.

La scorsa primavera il Comune di Como aveva dovuto annullare in autotutela la gara da oltre 4 milioni di euro per la bonifica dei terreni dell’ex tintostamperia. Gli errori di procedura riguardavano la pubblicazione del bando, come è stata impostata la procedura di gara e la questione di illegittimità dei partecipanti dell’appalto, come evidenziato dalle relazioni tecniche con i chiarimenti sulla gara a firma dei dirigenti del settore Ambiente e Appalti di Palazzo Cernezzi, rispettivamente Rossana Tosetti e Andrea Romoli Venturi. Errori che avevano poi portato a un ricorso al Tar da parte della prima classificata alla gara, la società Eco.ste.ma – notificato al Comune il 20 aprile scorso – promosso per ottenere l’annullamento del provvedimento con cui il primo classificato era stato dichiarato decaduto dall’aggiudicazione del bando. Nonostante le dure prese di posizione di allora, da parte dello stesso sindaco di Como, Mario Landriscina, nessun ha mai pagato per questi errori, a livello tecnico o politico.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.