Aiuole sponsorizzate, ok dalla giunta. Ora il regolamento passa in consiglio

alt Volontari e aziende

(a.cam.) Contro la cronica carenza di fondi, la giunta di Palazzo Cernezzi apre ufficialmente a sponsor privati e volontari che vogliano contribuire, economicamente o rimboccandosi le maniche, per rendere più belle le aree verdi, pulire la città e combattere il degrado, l’incuria e i vandalismi.
La giunta ha approvato ieri la proposta di un regolamento per la gestione dei contratti di sponsorizzazione, delle donazioni e dell’attività di volontariato a favore del Comune di Como. La delibera

dovrà passare ora al vaglio del consiglio comunale.
Il regolamento, composto da quaranta articoli, ha l’obiettivo di ufficializzare e soprattutto di regolamentare i procedimenti amministrativi legati alla stipula dei contratti di sponsorizzazione.
Fino ad ora, infatti, in presenza di benefattori o sponsor privati, la disponibilità a mettere a disposizione somme di denaro o anche a lavorare a titolo gratuito per il bene comune si scontrava con ostacoli tecnici e burocratici.
Problemi che il documento approvato ieri dovrebbe eliminare definitivamente. Il documento prevede norme chiare per le sponsorizzazioni tecniche e finanziarie, le donazioni e il lavoro volontario dei cittadini. Potrà entrare in vigore dopo l’approvazione del consiglio comunale.

Nella foto:
A sinistra, dalla fontanella dei giardini pubblici di via Leoni non esce nemmeno un goccia d’acqua. A destra, dall’alto: nel parco pubblico di via Anzani, lo scivolo per bambini convive con i resti di un laghetto da tempo asciutto e poi i pilastri di cemento spezzati davanti al Tempio Voltiano

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.