Aiuti post pandemia, nasce il Fondo Sosteniamoci

Emergenza sanitaria Covid a Como

Un aiuto concreto all’emergenza pandemica ancora in corso e alla conseguente crisi economica che sta generando difficoltà per molte famiglie del territorio.
Scende in campo il mondo economico, produttivo e sociale della provincia di Como, coordinato dalle proprie rappresentanze in forma compatta e coesa, per un ambizioso progetto rivolto a chi vive momenti di temporanea fragilità e difficoltà economica.
È il Fondo Sosteniamoci, progetto di social lending (www.fondososteniamoci.it) frutto di un’azione sinergica che – per la prima volta – vede coinvolte tutte le associazioni di categoria territoriali in veste di attivatori di comunità: Acli, Ance Como, Cdo Como, CNA del Lario e della Brianza, Confartigianato Como, Confcooperative Insubria, Confcommercio Como, Confesercenti e Confindustria Como.
L’aiuto vuole essere principalmente rivolto alle persone e alle famiglie che vivono da mesi la precarietà della cassa integrazione, ai lavoratori autonomi e partita iva che hanno subito più di altri la pandemia.
Un progetto sociale – patrocinato dalla Fondazione Provinciale Comasca – che consente di affiancare alla logica del dono lo strumento del prestito tra privati per sostenere le situazioni di fragilità economica temporanea e che premia l’unità delle forze economiche, associative e sociali del territorio nel perseguimento di obiettivi di interesse comune e collettivo.
Le donazioni vengono raccolte attraverso l’alimentazione di un Fondo rotativo dedicato al progetto ed attivato presso la Fondazione Italia per il Dono, struttura non profit che da anni offre servizi filantropici a livello nazionale e internazionale. L’azione condivisa è di attivare la comunità su due obiettivi principali: raccogliere donazioni per sostenere azioni di micro credito e alimentare un fondo di garanzia finalizzato a promuovere il prestito tra privati attraverso una piattaforma di social lending: un’occasione per andare oltre la mera donazione (che è ben accetta e pur sempre utile) e per incentivare la messa a disposizione di liquidità attraverso una piattaforma dedicata.
Chiunque può contribuire mettendo a disposizione parte della propria liquidità, anche piccole somme di denaro, che saranno restituite con un piccolo tasso di interesse.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.