Al Carducci primo piano sul teatro

Stagioni

(f.ros.) La rassegna di letture “Teatro in primo piano” dell’istituto Carducci di viale Cavallotti 7 a Como (telefono 031.26.73.65), a ingresso libero, inizia oggi pomeriggio alle 18 a cura di Gianni Musa che oltre ad occuparsi della sceneggiatura delle pièces ne curerà anche la regia. «Sono anni che mi occupo di teatro. Ho voluto ampliare la rassegna, pur rimanendo fedele all’ambito culturale già avviato da mia cugina Livia Porta, presidente dell’istituto», dice Musa, che ritiene

Como una città culturalmente viva e interessante, grazie a istituzioni storiche come lo stesso Carducci e come il Teatro Sociale. Per l’esordio in cartellone sono previste letture da due opere di Anton Cechov, Il canto del cigno e Fa male il tabacco. Seguiranno altre opere come Un tardo pomeriggio di paura e La Gigia.
«Sono convinto che il pubblico affezionato ai nostri progetti teatrali sarà soddisfatto della scelta sia delle opere che dell’orario pomeridiano, una sorta di “aperitivo letterario”».
Anche la gratuità dell’ingresso, oggi, ha un notevole rilievo. Per voi è impegnativo contenere i costi?
«Oggi è tutto impegnativo perché è necessario rispettare la qualità contenendo le spese. È grazie al contributo di banche e privati che può essere realizzato un progetto culturale a carattere popolare. Contributi peraltro che sono sufficienti a dare cachet simbolici ai giovani attori della nostra rassegna, attinti dalle scuole teatrali di Como e Milano».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.