Al Casinò cala l’utile e cresce il mercato

CAMPIONE D’ITALIA
L’amministratore delegato del Casinò di Campione d’Italia, Carlo Pagan, ha fatto un bilancio del suo primo biennio di gestione del Casinò di Campione, che ha subito una flessione di 22.759.847 euro con una riduzione media annua del 10,6%. La quota di mercato però è cresciuta dal 25,7 al 27,2% (+1,7%). Sul fronte degli ingressi nel biennio 2011- 2012 il Casinò dell’enclave ha registrato una flessione di 35.220 unità pari al 2,5% di media annua. La quota di mercato relativa è aumentata dal 22,7 al 24,9% (+2,2%). Entrambe le quote, proventi e ingressi, costituiscono il record per la società di gestione della casa da gioco campionese. Il casinò sul Ceresio ambisce a diventare leader di mercato o quantomeno a ridurre il gap con Venezia.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.