Cultura e spettacoli

Al Politecnico i musei di Google con due ospiti internazionali

L’arte viaggia in rete
Il principale motore di ricerca su Internet, Google, diventa un museo e approda sul Lario. Con questo alleato digitale il Politecnico di Milano si apre alla città di Como e provincia con una conferenza di straordinario interesse dal titolo “Google Art Project” oggi dalle 14, presso l’Aula Magna della sede comasca di via Castelnuovo 7. I relatori saranno Amit Sood, responsabile di “Art Project”, e il regista Piotr Adamczyk (è prevista la traduzione in simultanea dall’inglese).
Il Google Art Project ha come obiettivo connettere le nuove tecnologie con il mondo dei beni culturali. Molte istituzioni prestigiose sono già state coinvolte per rendere disponibili in formato digitale le proprie collezioni e gli edifici che le ospitano a un vasto pubblico.
Visitando il sito si può fare una “visita virtuale” ai maggiori musei del mondo: la Galleria degli Uffizi (Firenze), il Metropolitan Museum of Art (New York) e il Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofia (Madrid), tanto per fare pochi ma prestigiosissimi esempi. Un patrimonio culturale condiviso con la logica “social” propria delle moderne tecnologie informatiche, che apre inediti orizzonti di divulgazione e di approfondimento. L’iniziativa ha il supporto del Centro “Alessandro Volta”.

30 maggio 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto