Cronaca

Al volante con il telefonino: raffica di multe in pochi minuti

alt I militari, in meno di tre ore, elevano ben 16 multe, tutte a cittadini italiani. I controlli effettuati in due punti: via Varesina e via Bellinzona
Giro di vite dei carabinieri contro la diffusissima pratica contraria però al codice della strada

Raffica di multe dei carabinieri del nucleo Radiomobile della compagnia di Como. Al centro dell’attenzione, questa volta, non chi guida in stato di ebbrezza, e nemmeno chi eccede pigiando il pedale dell’acceleratore, bensì chi viene sorpreso al volante intento a parlare al telefono cellulare.
Una pratica diffusissima, almeno stando al numero di contravvenzioni elevate in pochi minuti su due arterie, la via Varesina – all’altezza dell’ospedale

Sant’Anna – e via Bellinzona, nel punto dello svincolo autostradale di Monte Olimpino. In nemmeno tre ore di lavoro, sono state ben 16 le multe dei carabinieri ad automobilisti tutti italiani.
I controlli sono stati effettuati in due momenti, domenica mattina – tra le ore 10 e le 11.30 – in via Varesina, appena prima della deviazione per l’ospedale Sant’Anna, e ieri mattina – tra le 10.45 e le 12 – in via Bellinzona. Nel primo caso, la pattuglia ha elevato 11 contravvenzioni al codice della strada per l’infrazione dell’articolo 173 comma 2 (ovvero l’uso del telefono cellulare durante la guida del veicolo). I cittadini multati erano tutti residenti tra Como e Montano Lucino. Ieri, poi, altre 5 contravvenzioni al Codice della strada, sempre per la stessa infrazione, nei confronti di italiani residenti nelle province di Como e Milano.
In totale dunque ben 16 multe in meno di tre ore. Considerando i tempi della verbalizzazione, verrebbe da dire che i militari non facevano in tempo ad alzare gli occhi dalla multa che immediatamente fermavano e sanzionavano un nuovo automobilista. L’articolo 173 comma 2 del codice dalla strada prevede la sanzione assai elevata di 160 euro. Occorre anche ricordare, che, nel caso in cui lo stesso automobilista multato venisse sorpreso con un’ulteriore ed analoga violazione nel corso del biennio successivo alla prima multa, sarebbe per lui prevista la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da uno a tre mesi. Come a dire: quando si è al volante, il cellulare meglio lasciarlo nel taschino.

Mauro Peverelli

Nella foto:
Costa ben 160 euro la telefonata mentre si guida in auto: una “tariffa” decisamente salata
5 marzo 2013

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto