Albano in tribunale a Como: autografi e strette di mano per tutti

albano_smallIl celebre cantante chiamato come testimone per un processo sugli spettacoli del casinò di Campione d’Italia

La sua presenza non è certo passata inosservata. Albano Carrisi, celebre cantante pugliese (68 anni) è stato ospite questa mattina della nostra città. Cappello bianco in testa, disponibilità massima con tutti quelli che chiedevano foto oppure semplici autografi (nella foto 2 Mv), si è presentato puntualissimo in tribunale a Como dove era stato convocato dal pm Mariano Fadda in quanto testimone di un processo sui costi degli spettacoli organizzati anni fa dal casinò di Campione d’Italia.

Albano è stato sentito in aula per pochi minuti, sufficienti per scambiare un paio di battute anche con il presidente del Collegio Vittorio Anghileri. Quando quest’ultimo ha fatto leggere la formula di rito, invitando il cantante a lasciare il microfono sull’asta, il cantante ha risposto: “Mi scusi, ma quando vedo un microfono non so resistere e lo acchiappo”. Al termine (Albano si è limitato a riferire che il suo compenso era stato sia nel 2004 sia nel 2006 di 40 mila euro, mentre in una occasione si era esibito gratuitamente) il popolare cantante nell’uscire dall’aula ha stretto mani a tutti, pubblico ministero e giudici compresi. Poi di corsa in aeroporto per tornare in Puglia.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.