Alberto Marangoni: un artista profetico

L'artista Alberto Marangoni

Un anno fa moriva a Como un innovatore geniale

È trascorso un anno dalla morte, il 2 febbraio 2020 a Como, di Alberto Marangoni, artista innovatore e poliedrico.
Nel 1964 fondò con Antonio Barrese, Alfonso Grassi e Gianfranco Laminarca il gruppo MID (Mutamento Immagine Dimensione) e fu tra i padri dell’arte cinetica italiana. Nato nel 1943 a Giussano, Marangoni studia all’Accademia di Belle Arti di Brera. Numerose le sue mostre personali e collettive che anticipano l’arte digitale e multimediale contemporanea. Marangoni nella sua lunga carriera si occupa di comunicazione visiva e di urban design e con l’avvento delle nuove tecnologie, sperimenta e applica nuovi media alla sua arte, passando così dall’utilizzo della luce stroboscopica all’uso del Led. Nel 2014 è protagonista alla Pinacoteca civica di Como dell’originale mostra “Movimenti di luce” nella quale, attraverso appositi dispositivi, l’osservatore interagiva con l’opera modificandone la forma e il colore.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.