Alienazione beni comunali, Palazzo Cernezzi punta a recuperare 15 milioni in due anni
Città, Economia, Territorio

Alienazione beni comunali, Palazzo Cernezzi punta a recuperare 15 milioni in due anni

Como ex Baden Powell via Tommaso Grossi Como ex Baden Powell via Tommaso Grossi

Quindici milioni di euro in due anni. Per la precisione 4 milioni e 400mila euro nel 2018 e il restante nel 2019. Questo in sintesi il contenuto del piano delle alienazioni previsto dal  Comune di Como. Oggi, nella commissione consiliare competente, è arrivata la proposta di delibera da sottoporre all’esame del consiglio comunale. Nelle premesse si ricordano i numerosi tentativi falliti di vendite: ad esempio, la farmacia con alloggio di via Conciliazione, due aste deserte e un futuro tentativo al 25% in meno rispetto alla prima asta. L’ex scuola elementare di via per Brunate a Garzola, quattro tentativi falliti.
O ancora, l’ex scuola di Lora – tre tentativi – e l’ex scuola di via Binda, a Como: la prima asta, l’8 febbraio scorso, è andata deserta. Quindi si procederà con un secondo tentativo, con una base del 15% ridotta rispetto al prezzo iniziale, stimato in 1 milione e 170mila euro. Venendo alle novità proposte, per il 2018 si ipotizza lo stralcio della scuola di Garzola, che andrebbe «valorizzata diversamente» tramite un utilizzo diretto per «finalità istituzionali, sociali, culturali e aggregative». Si aggiunge però alla lista degli immobili da alienare nel 2018 l’ex sede della circoscrizione di Albate, in via Giovane Italia, per una cifra di partenza di 270mila euro. Per il 2019 invece la quasi totalità delle entrate attese – poco meno di 10milioni di euro – si riferisce alla porzione ancora libera dell’ex scuola Baden Powell, il cui valore stimato è di 9 milioni e 700mila euro.
Insieme al “pezzo forte” sono previsti anche un negozio in via Milano per la cifra di 147mila euro, un deposito in via Regina e un box a Tavernola. «Mi sembra sinceramente una proposta molto debole che oltre a non servire a molto, si muove in una direzione sbagliata – dice Stefano Fanetti, capogruppo del Pd in Comune – E inoltre inserisce nell’elenco degli immobili da alienare anche alcune strutture che andavano utilizzate diversamente».
Il riferimento chiaro è alla sede dell’ex circoscrizione di Albate comparsa nell’elenco delle alienazioni del 2018.
«Per l’utilizzo di quell’immobile c’era un progetto che prevedeva l’uso dei locali – aggiunge sempre Stefano Fanetti – per realizzare il museo della vita contadina. Si trattava di una delle proposte che avevano vinto il contest ComoVoglioComo risalente all’anno passato. L’intero quartiere aveva espresso soddisfazione per il risultato ottenuto».

9 aprile 2018

Info Autore

Fabrizio

Fabrizio Barabesi fbarabesi@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto