Alimentare: con Covid record 2020 surgelati in tavola +5,5%

Donegani (IAAS) rafforzato trend che continua nel 2021

(ANSA) – MILANO, 07 LUG – Nel 2020 ogni bilancio è legato al Covid, vale anche per il settore degli alimenti surgelati che hanno visto una crescita del +5,5% dei consumi per un totale di 896.034 tonnellate. E’ il bilancio del Rapporto Annuale sui Consumi dei prodotti surgelati di IIAS (Istituto Italiano Alimenti Surgelati), che ha fotografato l’andamento del settore in Italia nel 2020, fornendo anche alcuni dati sul primo trimestre 2021. E’ record anche per il consumo pro-capite a 15,1 Kg di media/anno. "Nel 2020 – spiega Giorgio Donegani, Presidente IIAS – gli Italiani hanno fatto ricorso massiccio ai surgelati in fase di pandemia. La maggiore consuetudine domestica ha rafforzato la già positiva relazione di fiducia verso questi prodotti, legata in primis al riconoscimento della loro alta qualità. Nell’anno del distanziamento è una scelta anche ispirata a criteri salutistici, come testimoniano gli incrementi di consumo di verdura e pesce. Anche i dati del primo trimestre 2021 confermano questo trend, con significativi progressi, sebbene non a doppia cifra come nel 2020". (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.