Cronaca

Alla base del litigio ci sarebbe un debito. di 10 euro. La procura indaga il cognato per tentato omicidio

alt L’aggressione di Albavilla
Una sola coltellata all’addome, che ha provocato una ferita profonda. Il tutto per una lite da 10 euro o poco più. Nel senso che sarebbe questo l’ammontare del debito di soldi da cui sarebbe partito lo scontro. Questioni ancora da confermare nell’interrogatorio davanti al giudice dell’udienza preliminare che si terrà nelle prossime ore.
Stiamo parlando della aggressione tra cognati andata in scena ad Albavilla lunedì pomeriggio, con un 40enne che ha ferito il fratello della moglie (31

anni) al termine di un diverbio degenerato.
Il pubblico ministero che sta curando il fascicolo – le indagini sono affidate ai carabinieri di Erba – ha contestato l’accusa di tentato omicidio, e non quella di lesioni aggravate. Evidentemente dunque, il colpo inferto al cognato – secondo la procura – ha seriamente rischiato di costare caro alla vittima. Che invece, per fortuna, è stato operato e sarebbe fuori pericolo.
Il coltello usato per accoltellare il 31enne non è ancora stato ritrovato. L’uomo arrestato – in stato confusionale – non sarebbe stato in grado di fornire indicazioni su dove e come si sia liberato dell’arma.
Nelle prossime ore, come detto, potrà spiegare l’accaduto al gip che salirà al Bassone per interrogarlo. Tutto sarebbe andato in scena nel cortile della casa della famiglia in via Matteotti. I due cognati avrebbero iniziato a litigare per un debito, pare di una decina di euro o poco più. Al termine dello scontro è poi spuntato addirittura un coltello e ad avere la peggio è stato il 31enne fratello della moglie dell’uomo ora accusato di tentato omicidio.

M.Pv.

Nella foto:
I carabinieri cercano il coltello nei tombini di Albavilla: l’arma non è stata trovata
21 maggio 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto