“Alla ricerca dei capelli perduti” sul palco di Bellinzona

Domani alle 20.45

Domani, mercoledì 19 febbraio con inizio alle ore 20.45 e in prima assoluta, tornerà sul palcoscenico del Teatro Sociale di Bellinzona Vito Gravante con il monologo poetico “Alla ricerca dei capelli perduti”, scritto da Ferruccio Cainero.
La vicenda. Rocco Pasquali di Olivasecca, in provincia di Caserta, è emigrato in Svizzera all’età di 14 anni. Sciupafemmine, ballerino di rock acrobatico, sogna di diventare ricco e famoso, quando a causa della spinta di un collega si ferisce gravemente

a un ginocchio e i sogni della sua gioventù si interrompono bruscamente. Diventa barbiere e appassionato di tango. Gli anni passano. Senza uscire dal suo tranquillo negozio, oasi di pace e di silenzio nella vita frenetica della città, Rocco percorre migliaia di chilometri tra i capelli dei suoi clienti, con la sua forbice, ma ancora di più ne percorre con la mente alla ricerca di un pensiero che dia senso alla vita. Un giorno, dopo tanti anni, entra nel suo negozio proprio quel collega che da giovane l’aveva spinto malamente.
L’attore Vito Gravante, dopo il grande successo di “Ti cambio le pastiglie”, che aveva debuttato proprio al Teatro Sociale, torna con Cainero a occuparsi di mestieri, del lavoro e della sua dignità. Gravante sarà Rocco Pasquali, il barbiere che porterà il pubblico “Alla ricerca dei capelli perduti”.
I biglietti per questo appuntamento della rassegna “Narrazioni” del cartellone del Teatro Sociale sono prenotabili subito presso Bellinzona Turismo (004191.8254818), sul sito www.ticketcorner.ch e presso tutti i punti vendita Ticketcorner.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.