Cronaca

Allarme per le torce accese in un appartamento, ma sono bambini e non ladri

La sede del comando della Polizia locale di Como. L’allarme è scattato sabato sera in via Carloni

Hanno visto i bagliori delle torce accese all’interno di un appartamento immerso nel buio, in un palazzo vicino, e hanno pensato che si trattasse di ladri che stavano rovistando nei locali di un’abitazione. E così hanno telefonato alla centrale operativa della polizia locale di Como per raccontare quanto avevano visto.
Subito è scattato l’allarme e un equipaggio del pronto intervento dei vigili del capoluogo ha raggiunto l’appartamento, per scoprire però che non si trattava di ladri ma di bambini che giocavano al buio con le torce.
L’episodio è accaduto sabato sera in via Carloni. Un residente, come detto, avendo visto le torce accese dietro alle finestre di un palazzo vicino, ha comprensibilmente pensato che in azione vi fossero i topi di appartamento e non un gruppo di bambini che si stavano divertendo giocando a nascondino.
Quando gli agenti hanno suonato alla porta dell’appartamento, non vedendo alcun segno di scasso, il proprietario di casa ha aperto la porta e spiegato che, appunto, non erano ladri ma bambini. Chiarito l’equivoco, gli agenti sono stati ringraziati dal padrone di casa per il solerte intervento.

20 Novembre 2018

Info Autore

Marcello Dubini

Marcello Dubini mdubini@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto