Commissione sicurezza a Como. Allarme spaccio fuori dalla scuole e ai giardini a lago

Palazzo Cernezzi

Giovani a rischio, degrado e sicurezza: sono questi i temi principali discussi nella seduta di questo pomeriggio della commissione speciale per la sicurezza urbana, presieduta dall’ex pm Vittorio Nessi.
L’audizione del comandante della polizia locale Donatello Ghezzo e dell’assessore alla Sicurezza Elena Negretti ha infatti permesso di capire e fotografare la realtà attuale che si vive in città.
E il primo, forte campanello d’allarme riguarda i giovani. Sono infatti segnalati in crescita i casi di spaccio in particolare all’esterno delle scuole di Como e nella zona dei giardini a lago, da sempre uno dei punti più “caldi” della città. «Anche nell’ultima riunione del Tavolo dell’ordine e della sicurezza pubblica è stato affrontato il tema – spiega l’assessore Negretti – E in effetti le situazioni più a rischio riguardano proprio casi di spaccio nei dintorni degli edifici scolastici».
Sulla realtà ai giardini a lago sono invece arrivate – come detto da alcuni esponenti della commissione – segnalazioni da parte dei residenti per un calo nei servizi di controllo da parte delle forze dell’ordine che nei mesi scorsi, invece, dopo il susseguirsi di diversi episodi criminosi, si erano intensificati.
Passando inoltre a tratteggiare una mappa delle altre criticità cittadine, sono state segnalate realtà degradate e prive di decoro in altri punti della città, già in passato sotto la lente di ingrandimento della polizia locale e delle altre forze dell’ordine «a partire dai giardini di via Anzani e quelli di via Leoni», ha spiegato il comandante «da sempre luogo di ritrovo e di assembramento di persone senza fissa dimora e senza occupazione», precisa sempre il comandante. Ulteriore caso di area degradata anche quella di Ponte Chiasso più che per il famoso “turismo alcolico”, per le conseguenze inevitabili, dagli schiamazzi alla sporcizia abbandonata in conseguenza di un flusso molto intenso di giovani specialmente nei week end.
Infine un’ultima segnalazione arriva dalla zona a ridosso del Luna Park, in città da alcuni giorni a Muggiò.
Nelle aree dove vengono parcheggiate le auto e gli altri mezzi sono infatti stati segnalati diversi casi di furto, soprattutto di motorini e biciclette. E anche da parte dei residenti sono arrivate segnalazioni per i rumori continui che proseguono incessantemente fino a tarda notte in tutta la zona circostante.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.