Alle radici di Bontempelli e del realismo magico, convegno in biblioteca

Mostra biblioteca fondo Bontempelli Della Pergola

Il realismo magico e la guerra. Le carte private del Fondo Della Pergola Bontempelli è il convegno di sabato 16 marzo nella sala conferenze della Biblioteca comunale di Como in piazzetta Lucati alle 9.30. Organizzazione: Comune di Como – Assessorato Cultura- Biblioteca comunale di Como, Università degli Studi di Roma Tor Vergata, con patrocinio della Regione Lombardia e con la partecipazione della Soprintendenza Archivistica e Bibliografica della Lombardia. E il patrocinio e la collaborazione di: Liceo A. Volta di Como; Istituto Comprensivo Como Centro. Il convegno intende portare all’attenzione degli studiosi, ma anche del pubblico non specialistico, l’archivio Della Pergola-Bontempelli della Biblioteca comunale di Como, al fine di incentivare la conoscenza e lo studio degli scrittori Amelia Della Pergola e Massimo Bontempelli alla luce delle carte inedite del Fondo. 

Al convegno si alterneranno interventi di presentazione dei temi e della cifra stilistica  di Massimo Bontempelli e interventi di approfondimento delle carte d’archivio che promettono di colmare lacune nella formazione della poetica bontempelliana degli esordi, riflettere sul significato del sodalizio artistico di Amelia Della Pegola e di Massimo Bontempelli nell’ambito di una storiografica tesa a valorizzare la professionalità femminile in ambito culturale.

Il convegno prevede un intermezzo con esecuzione di musiche originali di Bontempelli e Ferenc Farkas, autore della colonna sonora della commedia di Amelia Della Pergola Non ci sono più donne eseguite dall’orchestra di studenti della scuola media G. Parini di Como e la prima visione del docufilm La storia della nostra vita: scritto e diretto da Giovanni La Rosa e realizzato per la rassegna di Como, il film è un’emozionate viaggio nella storia personale e professionale di Amelia Della Pergola e Massimo Bontempelli  supportato da musiche originali e documenti inediti del fondo.

Ecco il programma dettagliato:       

Prima sessione, 10.00 – 13.00

Presiede Cristiana Lardo, Università degli Studi di Roma Tor Vergata

10.15 Marta Sironi, curatrice Archivio Alessandro Bortone

          Alessandro Bortone e la donazione alla Biblioteca di Como

10.30 Giovanni La Rosa, Ludwig Maximilians Universitat Munchen

          Presentazione docufilm La storia della nostra vita

10.50 Chiara Milani, Biblioteca comunale di Como

          Scrivere per la parità: Amelia Della Pergola – Meletta-Diotima.

11.10 Caterina Lidano, ricercatrice

          Lettere familiari in grigioverde. Le carte del Fondo Della Pergola-Bontempelli nella ricerca

         archivistica e nella Didattica della Letteratura italiana.

11.30 Giovanni Antonucci, Storico del Teatro

          La drammaturgia di guerra di Massimo Bontempelli: da La guardia alla luna a Siepe a nord-ovest.

11.50 Alberto Longatti, giornalista

          Bontempelli, l’architettura e la naturalezza della primordilità

12.10 Orchestra della Scuola secondaria di primo grado Giuseppe Parini di Como

          Esecuzione di musiche di Bontempelli e Farkas, da spartiti inediti dal Fondo Della Pergola – Bontempelli

Seconda sessione, 14.30 – 16.00

14.30 Presiede Rino Caputo, Università Tor Vergata Roma

14.45 Alberto Comparini, Freie Universität Berlino

         Massimo Bontempelli e il libero arbitrio. Note sulla tesi di laurea in filosofia

15.10 Giovanni La Rosa,Ludwig Maximilians Universitat Munchen

         Sul filo della memoria: Eva ultima vs Cenerentola. Marionette, fantocci e uomini sul

         palcoscenico dell’apocalisse della contemporaneità.

15.30 Marco Sirtori, Università degli Studi di Bergamo

         Bontempelli e la metrica barbara: primi risultati di indagine.

Tavola rotonda,16. 00 – 17.30

Attualità e primi esiti di ricerca dall’Archivio Della Pergola Bontempelli

Presiede Duccio Tongiorgi, Università degli Studi di Genova

Intervengono:

Francesca Bernardini, Università degli Studi di Roma La Sapienza

Rino Caputo, Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Giovanni Antonucci, Storico del Teatro

Coordinamento scientifico del convegno

Chiara Milani – Responsabile scientifico Biblioteca Comunale di Como

Caterina Lidano – Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”

Giovanni La Rosa – Responsabile Scuola di Dottorato. Università Tor Vergata.

COMITATO SCIENTIFICO

Florinda Nardi – Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” – Professore Associato

Raffaele Manica –  Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” –  Professore Associato

Cristiana Lardo –  Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” –  Professore Associato

Fabio Pierangeli –  Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” –  Professore Associato

Zosi Zografidou – Università “Aristotele” di Salonicco (GRECIA) – Professore Ordinario

Luciano Parisi – Università di Exeter ( UK) – Professore Associato

Gioa Wei – Università di Pechino (CINA) – Professore Ordinario

Francesca Bernardini. La Sapienza Università di Roma. Archivi del Novecento.

Duccio Tongiorgi – Università di Genova.  – Professore Ordinario Letteratura italiana

Marco Sirtori – Università degli Studi. Bergamo – Professore Associato

IL FONDO DELLA PERGOLA BONTEMPELLI

DONAZIONE E COMPOSIZIONE

La Biblioteca comunale di Como custodisce importanti testimonianze culturali a partire dal decimo secolo.

In questi ultimi anni si è data grande attenzione alla storia del Novecento, con progetti di riordino e valorizzazione di carte e testimonianze del secolo definito “Il nostro futuro alle spalle”.

Tra questi emerge l’importanza del Fondo Della Pergola-Bontempelli per lo studio della memoria collettiva, attraverso il racconto della vita personale e professionale di Amelia Della Pergola (Ancona,1886-Roma,1977),che nel 1909 sposò lo scrittore Massimo Bontempelli (Como, 1878- Roma, 1960) e del loro figlio Mino (Ancona 1910-Roma,1962).

Amelia della Pergola ha donato l’archivio famigliare a Como, città natale di Bontempelli, tra il 1962 e il 1965, racchiuso in due scatoloni sigillati aperti per sua volontà nel 2000, con l’intendimento di lasciare memoria del lavoro del marito ma anche della propria attività di scrittrice.

Il Fondo comprende lettere, disegni, cartoline, telegrammi per oltre duemila carte autografe di Massimo, Amelia (detta familiarmente Meletta) e del loro figlio Mino insieme con partiture, fotografie, pubblicazioni, la trama di un racconto vivo e commuovente, che permette di colmare lacune negli studi bontempelliani relative agli esordi dello scrittore comasco di fama internazionale fino al 1922.

In particolare, nelle corrispondenze datate 1915-1919 si innesta il tema della guerra cui Bontempelli partecipò come tenente artigliere, tema che si riverbera nella genesi delle liriche pubblicate nel 1919 con il sottotitolo poesie di guerra apposto alla seconda sezione de Il Purosangue e L’ubriaco, scritte negli ultimi sofferti mesi vissuti in trincea.

Le corrispondenze famigliari continuano fino 1955, anno d’inizio della malattia di Massimo, mostrando uno spaccato della società culturale del secondo dopoguerra.

La documentazione relativa alla vita professionale di Amelia Della Pergola (in arte Diotima) risulta di grande interesse perché contribuisce alla conoscenza della scrittrice e concorre a tracciare un segmento della storia di genere in Italia, proponendo al vita di una donna che ha operato in ambito culturale nella difficoltà di conciliare affetti e professione in anni ancora non facili per l’emancipazione femminile.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.