Allevatore ucciso in ovile sud Sardegna

Freddato con più colpi d'arma da fuoco

(ANSA) – CAGLIARI, 10 MAG – E’ stato ucciso con colpi di arma di fuoco l’allevatore trovato morto questa mattina nel suo ovile nelle campagne di Genoni, nel sud Sardegna. Si tratta di Gianfrancoiì Melis, di 36 anni, del posto. Era stato il padre, preoccupato dall’assenza prolungata da casa del figlio, a cercarlo e a trovare il corpo senza vita all’interno dell’ovile dell’azienda agricola di famiglia, in località Tramazzetta, al confine tra Genoni e Nureci. L’uomo ha quindi dato l’allarme chiamando il 112. Insieme ai carabinieri è arrivato sul posto anche il medico legale Roberto Demontis, che ha subito escluso la morte naturale: evidenti, infatti, già da un primo esame esterno del cadavere i segni di più colpi di arma da fuoco. Sono in corso i rilievi degli specialisti del Ris di Cagliari. Le indagini sono condotte dai militari dell’aliquota operativa del Norm di Isili e del nucleo investigativo del reperto operativo di Nuoro, sotto il coordinamento del sostituto procuratore di Cagliari Giua Marassi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.