Alogna, concerto in Sant’Abbondio

Davide Alogna

 Il 3 settembre alle ore 19 nella Basilica di Sant’Abbondio a Como l’Orchestra da Camera Franz Terraneo celebrerà il santo patrono di Como e della diocesi lariana con un concerto realizzato grazie al contributo del Comune di Como e dell’Università degli Studi dell’Insubria, con il patrocinio, oltre che del Comune e dell’Università, di prestigiose associazioni culturali: Società Palchettisti del Teatro Sociale di Como, Villa Carlotta, Museo della Seta, The Art Company, Lions club Plinio il Giovane, Associazione Culturale Polifonie, Associazione Como classica, e Associazione Carducci, che grazie alla disponibilità del suo presidente Manlio Siani ha messo a disposizione il salone Enrico Musa per le prove.

Protagonista della serata, il “Concerto per violino” di Beethoven, capolavoro assoluto della letteratura violinistica, con il comasco Davide Alogna violino solista e una rara esecuzione della WSinfonia detta ‘di Bologna'” del 1808 di Rossini.
Davide Alogna  è uno tra i più significativi violinisti del panorama mondiale e l’orchestra Terraneo si pone, tra gli obiettivi della propria ricerca, quello di aprire durature collaborazioni con i migliori musicisti espressi dalla scuola comasca, capaci di dare un’immagine di Como all’estero all’altezza di in capoluogo ricco di storia.
La celebrazione di Sant’Abbondio in musica, in questo quarto appuntamento dell’Orchestra Franz Terraneo, sarà l’occasione per esprimere riconoscenza al mondo della scuola, della ricerca e della cultura, fortemente penalizzati dalla pandemia eppure chiamati a restare in prima linea nella costruzione del futuro.

L’ingresso all’evento è gratuito, prenotazione obbligatoria scrivendo a orchestrafranzterraneo@gmail.com. Per l’accesso sarà necessario il Green Pass.

“Sono molto emozionato di tornare a suonare nella mia città – dice Alogna – Sono molti anni che non viene suonato a Como città il concerto per violino op. 61 di Beethoven, che io abbia memoria da almeno 30 anni. Io ho suonato il triplo di Beethoven  nella stagione notte dell’Aslico nel gennaio 2010 in occasione dei 100 anni del Carducci. Sarò impegnato il giorno dopo, 4 settembre, in un recital paganiano in duo con Giulio Tampalini per la Società dei Concerti ed il 5 settembre a Biella con le sonate di Schumann per violino e pianoforte”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.