Alogna suonerà per Mattarella a Milano

Il violinista comasco Davide Alogna

Reduce dal successo di domenica a Grosseto dove con l’attrice Violante Placido e Giuseppe Greco al pianoforte ha tenuto lo spettacolo su Beethoven “Per Elisa” per il festival “La voce di ogni strumento” il violinista comasco Davide Alogna sarà presto ospite de “Amici della musica” di Trapani per un concerto in duo con Costantino catena dedicato alle sonate di Beethoven e Wolf Ferrari. “Presenteremo il nostro cd che tra un mese verrà pubblicato dall’etichetta Brilliant Classics che lo distribuirà in tutto il mondo – annuncia – Con Costantino suoneremo anche il 20 e 21 novembre per gli “Amici della musica” di Pescara ed Avezzano ed il Cidim. Presenteremo sia il CD di Wolf Ferrari ma anche il terzo concerto di Castelnuovo tedesco inciso per Naxos e pubblicato da Edizioni Curci”. L’agenda nonostante la difficile situazione sanitaria nel Paese è fitta. “Un evento del quale vado fiero è che il 16 novembre sono stato invitato a suonare alla Cerimonia di apertura dell’Università di Milano Unimi in occasione dell’apertura dell’anno accademico 2020/2021 in presenza del Presidente della Repubblica in duo con il pianista Issoglio – dice Alogna –
Intanto continua il mio lavoro per la Malta Classic Music Academy. Abbiamo quasi completato la rosa dei migliori docenti di violino da ogni parte del mondo affiancata al Festival Internazionale Inclassica 2021 che sarà il più importante Festival al mondo dell’anno prossimo con tutte le leggende del mondo musicale. Quindi nomi come Maxim Vengerov, Grigory Sokolov, Capucon, Marta Argerich, Gidon Kremer, Zakhar Bron, Ingolf Turban, Emmanuele Baldini, Chumachenco, Alexis Galperine, Boris Kushnir e tanti tanti altri”. Nell’arco di 3 settimane dal 17 di aprile al 11 di maggio 2021 Malta diventerà il centro Mondiale della musica ed i ragazzi dell’Accademia potranno studiare con i più importanti concertisti e didatti al mondo, incontrando di persona anche i grandi nomi solisti del festival per delle masterclass aggiuntive che ALogna sta creando. “Abbiamo anche indetto un concorso prima dell’inizio del Festival che permetterà ai migliori studenti di poter suonare da solista i grandi concerti per violino e orchestra con 3 orchestre sinfoniche a disposizione condividendo il palco con grandi nomi internazionali. Questo grazie al lavoro in perfetta sinergia con il Presidente Konstantin Ishkhanov e all’European Foundation for support of Culture”.
Si spera tra novembre e dicembre di poter tornare con il festival “Comoclassica” diretto da Alogna ovviamente nel più grande rispetto delle norme di sicurezza possibile.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.