Alternanza scuola-lavoro: «Il 90% trova occupazione»

Venticinque ragazzi delle classi quarte delle aree Sistema Moda e Chimica del Setificio “Paolo Carcano” di Como sono stati impegnati quest’anno nel progetto di “Alternanza potenziata scuola-lavoro” proposto in collaborazione con Confindustria.

Un’esperienza della durata di alcune settimane, fino a 7, che prevede l’inserimento degli studenti in uno o più contesti aziendali che consentono loro di conoscere l’intera filiera tessile e acquisire così maggiore motivazione e consapevolezza.

All’iniziativa hanno aderito 26 aziende del territorio e i ragazzi sono stati selezionati dalla scuola.

La maggior parte degli studenti che frequentano gli indirizzi Moda e Chimica sono orientati al mondo del lavoro e il 90 per cento di loro, secondo quanto dichiarato dal dirigente scolastico Roberto Peverelli, trova occupazione in breve tempo. Anche l’esperienza di alternanza ha portato in alcuni casi a sviluppi concreti per lo studente al termine del suo percorso di studi. In crescita il numero delle iscrizioni al Setificio negli ultimi anni, grazie anche ai numerosi indirizzi presenti. Su quasi 1.600 studenti, un centinaio appartengono al Settore Moda e Chimica.

«I ragazzi sono stati scelti in parte con criteri di merito, in parte privilegiando chi è ancora incerto nelle scelte oppure chi è già orientato verso il mondo del lavoro – commenta Roberto Peverelli, dirigente scolastico del “Paolo Carcano” – Nel settore Moda, in particolare, il 75% dei ragazzi sceglie l’inserimento nel mondo del lavoro terminato il ciclo di studi. Giovani che per la grande maggioranza trovano anche un posto in tempi stretti, magari con contratti a termine o per un breve periodo, ma stiamo parlando comunque di circa il 90%».

«È chiaro che l’azienda che conosce un ragazzo e può vederlo all’opera per più settimane ha la possibilità di valutarlo meglio e di pensare in futuro ad assumerlo», ha poi concluso Andrea Taborelli, presidente del Gruppo Filiera Tessile di Confindustria.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.