Anche Guerra e Orsenigo replicano ai pentastellati

Reazioni anche dal Pd dopo le dichiarazioni sulle grandi opere viabilistiche attese dal territorio rilasciate dai due esponenti del Movimento 5 Stelle, Erba e Aleotti, che di fatto affossano la variante della Tremezzina e il secondo lotto della Tangenziale di Como.

Mauro Guerra, sindaco di Tremezzina, già deputato del Pd è lapidario: «Per la Variante il progetto esecutivo è in fase di redazione, mi risulta che nel progetto approvato il cantieri duri 5-6 anni. Non nego che ci saranno disagi, ma ne vale la pena. La questione è politica: se non si vuole questo intervento lo si dica chiaramente a chi lo attende da anni. Interventi simili altrove sono già stati realizzati e non si sono avute le apocalissi che paventano i Cinquestelle».

Dura anche la presa di posizione di Angelo Orsenigo, consigliere regionale del Pd: «I consiglieri M5S dovrebbero dirci cosa intende fare il loro ministro. Essere cioè chiari una volta per tutte sul futuro del secondo lotto perché non è un sogno, come dicono, ma una decisione del governo gialloverde, dove però il responsabile delle infrastrutture, e dunque anche della tangenziale comasca, è un pentastellato. Se il presidente della Regione Attilio Fontana dice che aspetta i soldi dal governo, facciano sapere ai comaschi se davvero il ministro intende impegnarsi a trovare le risorse».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.