Ancora una truffa con il reddito di cittadinanza: denunciati altri sei rumeni

Operazione dei carabinieri di Fino Mornasco

Terzo caso di “furbetti” del reddito di cittadinanza in tre settimane in provincia di Como. I carabinieri della stazione di Fino Mornasco, con i colleghi del Nucleo ispettorato del lavoro, hanno denunciato sei persone di nazionalità rumena, in Italia senza fissa dimora, di età compresa tra 25 e 47 anni. Il gruppetto di truffatori, secondo l’accusa, nel mese di febbraio avrebbe messo a punto un sistema di false dichiarazioni per percepire il sussidio. I sei, secondo quanto è stato possibile ricostruire, avrebbero presentato la domanda agli uffici postali di Cassina Rizzardi e di Luisago, ma l’attività di indagine e controllo dei carabinieri ha permesso di scoprire la truffa. Le persone denunciate, sempre secondo le accuse, hanno agito in concorso per aggirare le norme e ottenere il reddito di cittadinanza. La documentazione fraudolenta è stata sequestrata. Il reddito di cittadinanza, in questa occasione, non era ancora stato erogato e i carabinieri sono riusciti ad intervenire prima che i soldi venissero intascati. I controlli sulle autocertificazioni proseguiranno anche nei prossimi giorni per rilevare ulteriori ed eventuali irregolarità.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.