Angelo Orsenigo (Pd) chiede di potenziare i treni. «Gli studenti di Como non sono di serie B»

Treno Trenord

«Le scuole superiori riapriranno in presenza l’11 gennaio. Ma i trasporti sono pronti? Cosa è stato fatto finora? Sempre troppo poco. Non solo il servizio ferroviario non è stato potenziato, ma addirittura viene ridotto».

Le parole sono del consigliere regionale del Pd Angelo Orsenigo. Dai pendolari, e in particolare dagli studenti, giungono richieste di intervento: il servizio di trasporto su rotaie è stato fortemente depotenziato. «I posti a sedere diminuiscono in modo grave e drastico per i paesi in provincia di Como e Monza Brianza, che per Trenord e Regione Lombardia sono probabilmente zone di serie B», continua Orsenigo.

Questa la fotografia di una realtà che non ha ancora previsto alcun intervento sul fronte del trasporto pubblico su rotaia per far fronte alle disposizioni Covid. «Sono interventi che avrebbero dovuto essere previsti già da settimane, soprattutto per sostenere il servizio di Trenord che non è certo un fiore all’occhiello. Per questo chiedo che Regione Lombardia smetta di lasciare carta bianca ai tagli operati da Trenord e si imponga per ottenere il ripristino delle condizioni pre Covid», dice il consigliere Pd.

La soluzione a tutta questa situazione ingiusta è «infatti, il ripristino dell’orario, e del servizio com’era prima della pandemia», conclude Orsenigo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.