Animali uccisi: allarme a Capiago Intimiano

Un gatto trovato morto venerdì sera. Un cane colto da malori lunedì, una volpe cadavere giovedì. Insomma, se tre indizi fanno una prova per i residenti di Capiago Intimiano ormai non ci sono dubbi: c’è una mano dietro questi episodi.

La mano di chi, probabilmente nel tentativo di sbarazzarsi delle volpi che scorrazzano libere per i boschi della zona, non ha pensato alle conseguenze del gesto e ha deciso di piazzare polpette avvelenate tra cespugli e alberi. Così hanno pagato anche incolpevoli animali domestici. L’ultimo ritrovamento, come detto, venerdì sera in zona baita. Un guardiano dell’Enpa ha poi raccolto la bestia. Con ogni probabilità verrà consegnata alla Asl, che già nei giorni scorsi ha prelevato campioni dagli animali per poi spedirli all’Istituto Zooprofilattico di Brescia specializzato in questi esami.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.