>ANSA-IL-PUNTO/ COVID:Sardegna,curva costante ma più guariti

Presto nel Cagliaritano nuovi hub per test sierologici

(ANSA) – CAGLIARI, 01 DIC – Rimane costante la curva dei contagi in Sardegna, ma continua a crescere il numero dei guariti. L’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale registra 420 nuovi casi, 249 rilevati attraverso attività di screening e 171 da sospetto diagnostico. Cinque le vittime, due residenti nella provincia di Sassari, due nella provincia di Nuoro e una in quella di Oristano, per un totale di 449 da inizio emergenza. Positivo il dato sui guariti: 317, a cui bisogna aggiungerne altri 65 guariti clinicamente guariti, nelle ultime 24 ore. Si allenta almeno per un giorno la pressione sugli ospedali: solo tre i nuovi ricoveri nei reparti non intensivi (583 in tutto), mentre si abbassano di due unità quelli nelle terapie intensive, fermi a 68. Respira il Pronto soccorso dell’ospedale di Oristano, che riapre dopo oltre due settimane di chiusura. Il via libera è arrivato durante la notte dopo il completamento del trasferimento in altre strutture del territorio di 10 pazienti positivi. Al momento sono stati assegnati dall’ultimo bando dell’Ats due medici, ma ne servono sicuramente altri. Nel Nuorese è ancora critica la situazione a Silanus: il sindaco Gian Pietro Arca ha firmato una nuova ordinanza che proroga il lockdown fino al 7 dicembre. Boccata d’ossigeno per le imprese piegate dall’emergenza pandemica: il Consiglio regionale ha approvato l’assestamento di bilancio stanziando aiuti per 473 milioni. Altri 550 mila euro sono stati previsti nella variazione di bilancio approvata dal Consiglio comunale di Cagliari, che ha anche predisposto tamponi rapidi per le scuole. Sul fronte dei test sierologici un valido aiuto arriverà dal progetto Ad Adiuvandum, che allargherà gli hub per i prelievi sia a Cagliari che in altri Comuni. Frutto di un accordo tra Ministero della Difesa, Regione Sardegna e mondo dell’associazionismo, l’iniziativa solidale ha già consentito di eseguire oltre 5.500 test: sul totale solo 45 persone – pari all’1% – sono venute a contatto con il virus e di queste 45 solo 10 sono poi risultate positive nel successivo tampone. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.