>ANSA-IL PUNTO/COVID: Fvg, in calo contagi (320) e tamponi

Più ricoveri. Richiesta di 140 amministratori a Fvg

(ANSA) – TRIESTE, 09 NOV – Oggi in Fvg sono stati rilevati 320 (-184) nuovi contagi su 2.324 tamponi processati – ieri erano 4.486 – e 5 (-4) decessi da Covid-19. Lo ha comunicato il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. Le persone risultate positive al virus in regione dall’inizio della pandemia ammontano in tutto a 15.048, di cui 4.594 a Trieste, 5.984 a Udine, 2.709 a Pordenone e 1.579 a Gorizia, alle quali si aggiungono 182 persone da fuori regione. I casi attuali di infezione sono 7.929. Salgono a 46 (+1) i pazienti in cura in terapia intensiva e a 319 (+18) i ricoverati in altri reparti. I decessi sono 456, di cui 227 a Trieste, 113 Udine, 104 Pordenone e 12 Gorizia. I totalmente guariti sono 6.663, i clinicamente guariti 97, in isolamento 7.467. Intanto, 140 amministratori locali chiedono al presidente Fedriga, "di adottare un comportamento più equilibrato e meno condizionato dall’appartenenza partitica". e di "cessare i continui attacchi contro ‘nemici’ di comodo, contro Governo o sindaci che pongono questioni reali sulla difesa dei territori". I firmatari chiedono che "non vi siano figli e figliastri tra i territori. Perché la riforma sanitaria della Giunta Fedriga ha annientato i principi di equilibrio territoriale e ora scarica sui sindaci la responsabilità di ciò che non funziona. La riforma degli Enti locali ha annientato la voce dei territori creando nuovi enti burocratici". Riccardi, dopo la videoconferenza con i presidenti degli Ordini dei medici e i vertici delle tre Aziende, ha detto: "Entro una settimana avremo la bozza dell’accordo con i medici di base, con cui, oltre a venir recepiti formalmente i contenuti dell’accordo collettivo nazionale firmato dal ministro Speranza con il sindacato Fimmg (Federazione medici di medicina generale) per l’attività di tamponamento, verranno affrontati altri due settori essenziali per affiancare l’opera dei medici di medicina generale alle strutture ospedaliere e ai Dipartimenti, in sofferenza: l’attività di ‘refertazione’ e l’assistenza ai pazienti in isolamento". Riccardi ha, illustrato la curva del contagio, in forte ascesa. "Se non fletterà subito, ai 300 posti letto attuali già occupati dovremo riorganizzarne altrettanti". (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.