Anselmi: “C’è un futuro per i giornali cartacei fatti bene”

Giulio Anselmi a "Zelbiocult"

Il giornalismo fra attualità e storia è stato al centro dell’incontro di sabato sera al festival “Zelbiocult” di Zelbio con Giulio Anselmi, già ai vertici di importanti testate quali Il Messaggero, L’Espresso, La Stampa, Corriere della Sera (di cui è stato vicedirettore tra il 1987 e il 1992 e poi condirettore nel 1992) e dal 2009 presidente dell’agenzia Ansa. Analizzando l’attualità politica e forze e limiti delle figure in gioco, Anselmi ha dichiarato che sceglierebbe un “Non lo so” come titolo più appropriato circa la possibilità di attuazione di un governo M5S-PD.

Il giornalista ha poi rievocato ricordi personali, incontri, ostracismi vissuti nel corso di una lunga carriera. Schietto, icastico, ironico, il discorso ha spaziato da Andreotti, “troppo furbo per litigare con un giornalista” a De Mita “estenuante” nel voler convincere che aveva ragione, fino ai rapporti con i politici attuali e con gli editori. Disincantata l’analisi dedicata al giornalismo, in parte contropotere, ma anche mediacracy, giornalismo di potere: “Come credo nella possibilità di cercare di raggiungere la verità, così credo nella possibilità di essere cronisti promuovendo un’opinione pubblica”, ha detto Anselmi.

Quanto alla crisi dei giornali cartacei, Anselmi la ritiene iniziata prima, e che Internet abbia dato il colpo di grazia: “Spesso i giornali non sono stati capaci di difendere i loro lettori. Credo che vi sia un futuro per giornali cartacei fatti bene, di approfondimento”.

Circa l’informazione via Internet, filtrata da algoritmi, ha precisato: “Continuo a pensare che il nostro mestiere consista nel decidere che cosa è importante e che cosa non lo sia.”

L’ultimo appuntamento con “Zelbiocult” vedrà ospite a Zelbio sabato 31 agosto alle 21 lo scrittore svedese Bjorn Larsson con l’ultimo romanzo La lettera di Gertrud.

Giuliana Panzeri

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.