Apertura continuata di negozi e bar in città. I comaschi rispondono positivamente

altParlano i commercianti
(a.cam.) Buona la prima per lo shopping in pausa pranzo in via Milano. Favorita da un sole primaverile, l’iniziativa promossa dal neonato comitato di commercianti, costituito per rilanciare la strada a ridosso della città murata, ha registrato un’ottima partenza. Decine le adesioni e buona la risposta dei clienti.
In via Milano Bassa, le saracinesche di gran parte dei negozi ieri sono rimaste alzate dalla mattina alla sera, senza l’abituale pausa pranzo. Un esperimento che proseguirà sempre

di giovedì.
L’obiettivo è «offrire servizi in più ai cittadini e lavorare per riqualificare la via», hanno ripetuto gli ideatori del nuovo gruppo di commercianti, un comitato ancora senza un nome ma già pienamente operativo. E se non si può certo parlare di negozi presi d’assalto, senza dubbio i clienti hanno mostrato di apprezzare la novità. «Il primo cliente della pausa pranzo è entrato alle 12.40 – dice Ermillo Codato, titolare dell’omonima Ottica – Sappiamo bene che ci vuole costanza per ottenere risultati quando si propongono nuove iniziative. La sperimentazione deve continuare almeno per un anno. Le idee non ci mancano e, visto che non otteniamo alcun aiuto da amministratori e politici che dovrebbero sostenerci, cerchiamo di fare da soli ciò che possiamo». Dall’altro lato della strada, una cliente sta entrando alla Casa del Bottone. Le persone che camminano in via Milano sono decine e il via vai da bar e take-away è incessante.
La possibilità di associare alla pausa pranzo una tappa shopping è per molti una piacevole sorpresa. «Una cliente è arrivata verso le 12.45 – dice Claudia Conti, titolare del negozio di abbigliamento Bop – Mi ha detto che, passando ieri sera, ha visto il cartello della nuova iniziativa, che ha definito davvero ottima. Offrire servizi aggiuntivi, a maggior ragione in un periodo difficile, non può che essere positivo».
Abituata a restare aperta anche in pausa pranzo, Patrizia Brunacci, titolare di La mia profumeria, plaude alla proposta. «Mi fa piacere che in tanti abbiano aderito all’iniziativa – dice – Via Milano è un corso meraviglioso e dobbiamo valorizzarlo. Non dobbiamo sempre aspettare che gli altri si muovano o lamentarci. Facciamo ciò che possiamo per offrire sempre di più e attirare i clienti». Della stessa idea è Michele Lisi, titolare de Il Panificio di via Milano.
«Oggi abbiamo lavorato più degli altri giorni – dice – Ci vorrà un po’ di tempo perché l’iniziativa prenda piede, ma sicuramente è un ottimo progetto. È faticoso tenere aperto anche un’ora o due in più al giono, ma è importante provarci e credo che alla fine ne valga la pena. I risultati arriveranno».

Nella foto:
Ieri il primo giovedì di apertura continuata dei negozi di via Milano. L’esperimento sembra avere avuto un buon successo tra gli utenti. I commercianti sono soddisfatti (foto Mv)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.