Appalto rifiuti, ci sono dieci innovazioni

Raccolta rifiuti in città

«Abbiamo lavorato per molti mesi, incontrando i cittadini, le associazioni, le imprese. Ne è scaturito un quadro più chiaro che ci ha permesso di disegnare un indirizzo operativo, lo stesso che ho portato in giunta».
Probabilmente non sarà una rivoluzione, ma il sistema della raccolta dei rifiuti in città sembra destinato a cambiare. Lo ha detto ieri l’assessore all’Ambiente di Como, Marco Galli, parlando delle linee guida alla base del capitolato d’appalto della nuova gara.

La giunta di Palazzo Cernezzi, dopo una discussione fiume, ha dato via libera ieri pomeriggio a questo indirizzo operativo dal quale è stato escluso però il quadro economico complessivo, che sarà oggetto di una valutazione successiva.

«La città è cambiata anche in questi ultimi anni – dice Galli – ci sono esigenze diverse ed è stato inevitabile per noi capire come cambiare e migliorare il servizio di raccolta dei rifiuti. Un servizio, tengo a dirlo, che funziona molto bene».

Alcuni «limiti» del contratto attuale, ha spiegato l’assessore, sono emersi in modo chiaro. Ed è proprio a questi limiti che il nuovo appalto guarderà con maggiore attenzione.

Secondo Galli le possibili migliorie sono almeno una decina. Tra esse c’è sicuramente la necessità di evitare che, in centro storico, i sacchi rimangano esposti troppo a lungo. Quindi, nuovi orari di raccolta e servizio più rapido.

Altro punto debole e da migliorare, la pulizia dei marciapiedi in periferia o la pulizia del lago, che a Como costa pure moltissimo in quanto i detriti che si accumulano nel primo bacino vanno poi smaltiti come rifiuti speciali. I costi del nuovo appalto sono ancora da valutare. «La nostra idea è semplice: chi parteciperà alla gara sarà chiamato a presentare e a progettare le diverse migliorie del servizio sul territorio. Le varie proposte e soluzioni comporranno ovviamente il nuovo quadro economico del servizio cittadino».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.