Archeologi lombardi e ticinesi oggi a confronto

Convegni
Oggi nel Chiostro di Sant’Abbondio, nell’Aula Magna dell’Università dell’Insubria a Como, è in programma il consueto appuntamento biennale con l’archeologia, grazie al convegno di aggiornamento sulle scoperte archeologiche delle province di Como, Lecco, Varese, Sondrio e Canton Ticino. Dedicata nell’occasione alla memoria di Giorgio Luraschi (foto), insigne storico di Diritto Romano e archeologo recentemente scomparso, l’iniziativa è organizzata dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici
della Lombardia, dalla Società Archeologica Comense e dall’Università dell’Insubria.
Aperti alla partecipazione di archeologi e appassionati, i lavori inizieranno alle 9.30 e prevedono, nella mattinata, le presentazioni dei risultati delle ricerche del Museo “Giovio” di Como, dei recenti scavi dell’antico abitato di Chiavenna e dei ritrovamenti nelle province di Lecco e Varese. Seguiranno, nella seduta pomeridiana, le relazioni di Rossana Cardani e Stefania Jorio, le sintesi degli scavi e degli interventi in Canton Ticino, nella chiesa di Santa Maria in Agris di Grandate e lungo il tracciato della Pedemontana. Chiuderà Lanfredo Castelletti riferendo sulla stratigrafia dell’ambiente antico lariano. Info: www.archeologicacomo.it.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.