Argegno e Carate Urio, tutto tace. Cantieri al via (forse) il 7 maggio
Cronaca

Argegno e Carate Urio, tutto tace. Cantieri al via (forse) il 7 maggio

Il luogo della frana caduta ad Argegno Il luogo della frana caduta ad Argegno

Ad Argegno e Carate Urio, i due passaggi “critici” sulla statale Regina, tutto tace.
E se per la frana caduta ad Argegno ormai più di sette mesi fa, non c’è ancora una data ufficiale di avvio dei lavori, a Carate Urio invece, complice il maltempo di queste ultime ore bisognerà aspettare qualche giorno prima di vedere le macchine all’opera all’altezza dello svincolo di via Santa Marta.
«Sinceramente non saprei proprio più cosa dire – spiega Roberto De Angeli, sindaco di Argegno – Ufficialmente da Anas io non ho ancora ricevuto alcuna ordinanza di inizio lavori. Dunque non ho idea di quando si partirà. Ufficiosamente ho saputo che il giorno previsto dovrebbe resse quello del prossimo 7 maggio». Una situazione incerta che ha scatenato negli ultimi mesi polemiche su tutti i fronti. Dagli operatori economici del lago, ai sindaci, tutti compatti nel denunciare una lentezza esasperante della burocrazia che, dopo oltre sette mesi, non ha ancora fatto partire un intervento su una frana di modeste dimensioni. «L’ordinanza non è ancora stata predisposta – fanno sapere da Anas – Ma nei prossimi giorni avverrà». A ulteriore conferma che forse sta arrivando la “volta buona”, in queste ore molti dei lavoratori della ditta di Avellino che si è aggiudicata l’appalto delle opere sono arrivati sul lago. «Ripeto ho notizie non certe. Così come non conosco ancora il cronoprogamma delle opere. Si era detto che l’azienda si sarebbe impegnata a finire con anticipo rispetto al termine del 4 luglio previsto. Ma anche su questo tema, nonostante siano circolate voci su una chiusura lavori intorno al 20 giungo non ho conferme. Insomma sono in attesa, ormai sfiduciato», chiude il sindaco. Diversa la situazione esistente a Carate Urio. «In queste ore, anche a causa del maltempo, verranno eseguite alcune operazioni propedeutiche al cantiere vero e proprio – spiega il sindaco Daniele Aquilini – Gli interventi dunque con ogni probabilità scatteranno il 7 maggio». Lunedì prossimo dunque dovrebbero partire entrambi i cantieri.

2 maggio 2018

Info Autore

Fabrizio

Fabrizio Barabesi fbarabesi@corrierecomo.it


UN COMMENTO SU QUESTO POST To “Argegno e Carate Urio, tutto tace. Cantieri al via (forse) il 7 maggio”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
settembre: 2018
L M M G V S D
« Ago    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto