Argegno, inseguimento a piedi. Ladro arrestato da un carabiniere

Intervento dei carabinieri

Sorpreso a rubare da un carabiniere fuori servizio, un 31enne è fuggito a piedi sulla Regina, ad Argegno, e poi, una volta raggiunto, ha aggredito il militare. Arrestato e accusato di furto in abitazione, resistenza, minacce e lesioni, è stato processato con rito direttissimo e ha patteggiato un anno e sei mesi.
Attorno alle 2.30 della notte tra domenica e lunedì, un carabiniere del radiomobile di Como, fuori servizio, era con la sua auto ad Argegno. Era sulla Regina quando ha notato una luce sospetta in una casa di via Schignano. Si è avvicinato all’abitazione e ha notato un uomo che, dopo aver rotto il vetro di una porta di ingresso, stava entrando nell’edificio. Il militare dell’Arma si è qualificato e ha ordinato al giovane di fermarsi.
Il ragazzo ha gettato via lo zaino che aveva in spalla e ha provato a fuggire a piedi, correndo sulla statale Regina, subito inseguito dal carabiniere. Il militare ha bloccato l’uomo dopo una breve corsa. Il malvivente ha reagito, ha minacciato e colpito più volte il militare. Il carabiniere, che nel frattempo aveva chiamato i colleghi della compagnia di Menaggio, ha comunque bloccato il ragazzo, che è poi stato arrestato. Nel suo zaino c’era un soffiatore, risultato rubato. Il 31enne, originario della Calabria, è residente in Toscana e ha detto di essere sul Lario in vacanza e alla ricerca di un lavoro.

Articoli correlati