Arosio, grave il ragazzino investito dall’auto del padre

L'immagine generica di una ambulanza L’immagine generica di una ambulanza

Condizioni gravi ma stazionarie per il ragazzino di 12 anni investito involontariamente dal padre nel garage di casa, ad Arosio, venerdì sera. Il bambino è ricoverato all’ospedale di Lecco, in neurorianimazione e la prognosi è riservata. Le prossime ore saranno determinanti.
È accaduto tutto in pochi, terribili istanti. Il padre del ragazzino, un uomo di 48 anni, stava rientrando nell’abitazione di via degli Artigiani, ad Arosio, a bordo di una Volkswagen Polo. Il garage dell’abitazione è accessibile da una rampa abbastanza ripida. Durante la manovra di ingresso nel box, per cause ancora in fase di accertamento, la macchina ha investito il 12enne, che era in piedi nel garage, travolgendolo e schiacciandolo contro il muro. Molto gravi purtroppo le conseguenze per il giovanissimo, che nell’impatto ha riportato ferite e traumi seri.

Il 12enne è stato trasportato d’urgenza all’ospedale Manzoni di Lecco. Dopo gli accertamenti e le prime cure, il giovanissimo paziente è stato ricoverato in neurorianimazione. La prognosi resta riservata.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.